Alcuni modi particolari per gustare il caffè

Alcuni modi particolari per gustare il caffè

Bere il caffè è diventata una delle abitudini più diffuse in tutto il mondo; il caffè è sicuramente la bevanda più consumata al mondo, da gustare nelle più svariate circostanze, come al mattino a colazione o anche nel corso della mattinata, dopo pranzo, nel pomeriggio per un breck o, in alcuni casi, dopo la cena. A cambiare sono le modalità: il caffè, infatti è diventato protagonista di alcune ricette tipiche di diversi paesi del mondo. In alcune zone questa particolare bevanda dal forte aroma no è consumata assoluta ma con l'aggiunta di ingredienti particolari che ne sottolineano il gusto deciso. 
Una ricetta particolare, proveniente dal Tibet, prevede che il caffè sia consumato con del burro. Si tratta di un particolare modo di bere il caffè molto conosciuto, soprattutto nelle zone orientali, e prende il nome di ’Bulletproof Coffee’’; il suo inventore, Dave Asprey, sostiene che l'unione di una piccola noce di burro al caffè sia in grado di dare al corpo una sensazione rinvigorente, quasi di sollievo. Per questo la bevanda è spesso offerta ai turisti dopo una sessione di sport. Inoltre sembra che il burro abbia la capacità di eliminare il senso di fame anche per diverse ore. 
Una tradizione usata in passato dalla Marina militare è quella di unire al caffè del sale. Sarà sicuramente capitato a qualcuno di mettere il sale al posto dello zucchero nella bevanda e di ricordarsene il gusto sgradevolissimo; in realtà il sale, se miscelato al caffè nella quantità giusta, è in grado di correggere il gusto amaro che lo contraddistingue .
Un'altra ricetta, proveniente direttamente dalla Scandinavia, prevede invece che al caffè sia unito l'albume d'uovo. Si tratta di una ricetta molto particolare: l'albume viene unito direttamente ai chicchi di caffè in modo da creare una bevanda più densa, quasi simile allo zabaione. Inoltre il caffè assume un sapore molto particolare e contiene anche una buona quantità di proteine, ottime per l'organismo. 
Nelle zone del Sud America sta spopolando l'idea di utilizzare come dolcificante per il caffè l'olio di cocco. Questo strano ingrediente ha quasi la stessa funzionalità del burro utilizzato in Oriente ma in più stimola il metabolismo e aiuta a bruciare i grassi più in fretta. Si tratta quindi di un caffè dimagrente che, oltretutto, aiuta anche il sistema immunitario a svolgere le sue funzioni. 
Un'altra idea, nata in America e molto sfruttata dai turisti, è quella di unire al classico caffè lungo americano della farina di avena. Si tratta senza dubbio di una delle ricette più strane mai sentite; si pensa, infatti, che il calore del caffè riesca a far cuocere l'avena, facendola diventare così un'ottima colazione veloce da preparare e tutta da gustare. 

Prova i Kit Assaggio

Kit Nespresso
20 capsule a 5 €
Kit Nespresso
40 capsule a 10 €
Seguici su: