Gli effetti del caffè tradizionale corretto con il sale

Gli effetti del caffè tradizionale corretto con il sale

 

IL caffè è certamente la bevanda più bevuta al mondo.
Alcuni la preferiscono dolce, altri completamente priva di zucchero.
Eppure, secondo una ricerca condotta dal centro Monell di Philadelfia, il caffè migliore non sarebbe nè dolce nè amaro, bensì salato!
Ebbene si, alcuni luminari americani hanno stabilito che aggiungere un pò di sale alla bevanda conferirebbe alla stessa un gusto più morbido e , di conseguenza, più gradito al palato persino degli intenditori più raffinati.
Sembra addirittura che, sulla base di questa illuminazione, alcune catene americane abbiano cominciato ad aggiungere un pizzico di sale alla bevanda facendo salire il prezzo al pubblico di questo caffè, per così dire, ″corretto″.
In realtà, per quanto bizzarra possa sembrare, la ricerca condotta dagli scienziati di Philadelfia trova il suo fondamento nei più basilari principi di chimica.
Ovvero il sodio, cioè il sale, attenua la sensazione di amaro.
D'altro canto, basta pensare ai vecchi rimedi della nonna in base ai quali l'amaro dalle rape o delle verdure può essere facilmente eliminato immergendo le stesse in una bacinella di acqua in cui è stato precedentemente sciolto almeno mezzo cucchiaio di bicarbonato di sodio.
Tornando al caffè, l'acqua povera di sodio, ovvero troppo dolce, senza sale, sembrerebbe alterarne il gusto. 
Questo principio è ben recepito dai produttori di macchine per caffè americane che posseggono un filtro con il sale.
Lo ione sodio NA+, di cui è dotato il filtro, viene rilasciato durante la preparazione del caffè, diminuendo di molto, se non annullando del tutto,il sapore amaro, rendendo il gusto decisamente più gradevole.

Prova i Kit Assaggio

Kit Lavazza point
20 capsule a 5 €
Kit Nespresso
40 capsule a 10 €
Kit Nespresso
20 capsule a 5 €
Kit Lavazza a modo mio
20 capsule a 5 €
Seguici su: