Antiossidante ed antinfiammatorio. I benefici nascosti del caffè

Antiossidante ed antinfiammatorio. I benefici nascosti del caffè

Il rito del caffè è irrinunciabile. Nella nostra cultura, come in molte altre, il momento del caffè rappresenta un importante scorcio socio-culturale di incontri, di chiacchiere e di benessere. Sì, benessere perché le proprietà della caffeina sono ormai note e scientificamente provate: aiuta la digestione (per questo lo prendiamo dopo pranzo!), tonifica il cuore, stimola il sistema nervoso nonché l'utilizzo dei grassi a livello energetico (per questo è ottimo coadiuvante nelle diete). Oltre alla caffeina il caffè contiene anche elementi dalle proprietà antiossidanti, antimutagene ed antinfiammatorie: tutti ottimi motivi per consumarlo ma, come è bene fare per ogni cosa, senza abusarne. La scienza continua a studiarne le proprietà benefiche e, ad oggi, possiamo tranquillamente affermare che il caffè ha un effetto più che benefico sugli anziani perché aiuta a tonificare i muscoli e quindi a rimanere in forze. Soprattutto durante a terza età, dopo i pasti, la tendenza è quella di ritrovarsi spossati e senza forze, quasi abbioccati: la caffeina contrasta questo malessere. Inoltre, secondo Amleto D’Amicis, dirigente di ricerca INRAN (Istituto Nazionale per la Ricerca sull’Alimentazione e la Nutrizione) ricerche recenti evidenziano un effetto favorevole del caffè non solo nei confronti del diabete di tipo 2 ma anche nella prevenzione della malattia di Parkinson. Ne parla ancora Cristina Scaccini, primo ricercatore INRAN, che spiega come i suoi studi abbiano dimostrato che il caffè aiuta la produzione di acidi fenolici nel plasma e quindi la capacità antiossidante. Un siero della giovinezza, insomma, che fa di un'abitudine radicata nella nostra cultura un piacevole momento di benessere per il corpo e per l'anima!

Prova i Kit Assaggio

Kit Nespresso
20 capsule a 5 €
Kit Nespresso
40 capsule a 10 €
Seguici su: